sabato 17 marzo 2012

Davvero.

-
17 marzo, Festa nazionale della nascita dello Stato italiano? Macché, non scherziamo, per i leghisti "questa Festa è solo un altro passo nella realizazzione di una impossibile religione civile nazionale, sulla scia di quanto già tentato dai governi postrisorgimentali e dal fascismo". Vuoi mettere: oggi La Padania celebra "l'unica ricorrenza importante", e cioè "San Patrizio, festa del patrono d'Irlanda", avvenimento che potrebbe "segnare l'inizio, anche per le nostre terre, di una Primavera di Libertà e indipendenza" ...


[Clicca per ingrandire - Da La Padania di oggi, pagina 16]

13 commenti :

Xanthe ha detto...

E San Patrizio cosa ne pensa? Ma v’immaginate di avere i Leghisti come nuove reclute fra i devoti? (perché diciamoci la verità... quando mai nella storia del nord Italia qualcuno si è cagato San Patrizio, a parte qualche irlandese espatriato?)

Udik ha detto...

Si Wil, davvero. Pensa che i leghisti, e molti altri nel nord Italia che leghisti non sono, ritengono che l'unita' d'Italia abbia portato loro piu' svantaggi che vantaggi (almeno nell'ultimo mezzo secolo), e che sarebbe ora di darci un taglio. E lo dicono. 'zzesco, eh?

Anonimo ha detto...

ma il giornale la Padania viene redatto e stampato in un manicomio?
Perchè viene letto solo da persone con seri problemi cognitivi.

XXX

Anonimo ha detto...

e pensare che quel quotidiano anti-italiano e secessionista, che ha vilipeso la bandiera, che istiga alla sedizione viene sovvenzionato con denaro dello Stato italiano.
Praticamente noi sovvenzioniamo i nostri acerrimi nemici! GRANDE ITALIA, GRANDIOSI POLITICANTI ED EMERITI MAGISTRATI dall'ILLUMINATA CORTE COSTITUZIONALE!!!

XXX

Anonimo ha detto...

Faccio una proposta : perche' non emigrano in Irlanda ?
Non sentiro' la loro mancanza....

Anonimo ha detto...

ma gli Irlandesi nemmeno conoscono la loro esistenza...cosa devono pensare di questi buzzurri che si svegliano celtici dopo un millennio?

Anonimo ha detto...

Un blog col culo a terra. Davvero.

Xanthe ha detto...

Magari gli irlandesi, o chiunque viva in un qualsiasi paese fuori dai confini nostrani non sapesse nulla dei Leghisti! Purtroppo sono ormai da tempo ben noti ovunque come uno dei fenomeni politici più inquietanti, risibili e grotteschi del mondo democratico.

Anonimo ha detto...

Levate i soldi del finanziamento pubblico che lo Stato Italiano (e sottolineo Stato Italiano) dà a questa mardaccia di giornale che si permette pure di criticare, vediamo quanto sopravvive.
Quelli della padania (giornale)sono come gli extracomunitari che infrangono le leggi dello Stato che li mantiene.
Davvero singolare no?

Anonimo ha detto...

anonimo 17 marzo 20:24, invece è un ottimo blog, mette in evidenza le perniciose metastasi che devastano il paese e la coscienza della popolazione, questo blog mostra e dimostra quanto potere abbia la feccia umana e quanto sia debole ed assente lo Stato civile e democratico, spesso con a capo governi correi del declino con nefandezze istituzionali.
L'informazione è verità per violenta che sia non va mai sottaciuta o manipolata, va mostrata nuda e cruda.

Calimero

Il bresciano ha detto...

La festa amata dai legaioli é "interpretata" dal sommo sacerdote Bossi(cantante fallito-medico fallito-pregiudicato d.o.c.) , dal chierichetto Trota(plurilaureato in fantascemenza e patologia celtica), e dai presbiteri Maroni(pregiudicato azzanna-polpacci), Borghezio(pregiudicato ammazza-mosche col flit), Belsito(plurilaureato in Scienze della truffa e dell'evasione), Monica Rizzi(laureata in Psicologia dell'imbroglio). Tutti gli officianti vengono ritualmente aspersi con liquido celtico(ricco di acido urico e colibatteri fecali). Il sommo sacerdote conclude il rito bofonchiando "panzania liberaaaa!".

Anonimo ha detto...

pori piciu gnurant ...

Anonimo ha detto...

x anonimo 18.40
ignurant a ti se ti'...
a ti se insci'ignurant che ti fai un rasunament cont una sapa...
e a ti ghe avu' tort...
ti capii'uluc con la cruata verda...
va a ca'a controlaa'la miee...
che i corni in sul coo ti ga ie'senza al capel...
poffo.