sabato 12 gennaio 2013

Candidati che davvero: il "Movimento Bunga-Bunga"

-
"Liberiamo l'Italia dalla magistratura golpista che cambia i governi a suon di dossier-bomba ad orologeria e del linciaggio mediatico", via l'Imu, via di colpo il debito pubblico, forza sovranità monetaria, praticamente un copia-incolla del programma di Magdi Cristiano Allam. E quindi tanta roba. Ecco a voi l'ambizioso progetto di Marco Di Nunzio, leader del "Movimento Bunga Bunga".


[grazie @liberodapolitic - foto: Rainews]

13 commenti :

Anonimo ha detto...

non sapevo il pdl avesse finalmente cambiato nome.

Anonimo ha detto...

se fossimo un Paese serio con le Istituzioni pubbliche credibili ed affidabili gli uffici del Viminale non avrebbero mai accettato contrassegni ridicoli e lesivi per la dignità di un popolo.

Calimero

Anonimo ha detto...

da notare le stelle (6)

Anonimo ha detto...

visto che c'è il partito DEFLORATORI per par condicio dovrebbe esserci il PARTITO DELLE ILLIBATE!

XXX

Anonimo ha detto...

Ma accettano proprio tutti!

briciola90

Anonimo ha detto...

quello che sta succedendo in queste ore al Viminale con la presentazione di liste clonate o civetta è incocepibile ed inenarrabile per un Paese democratico e civile parte integrante dell'Europa delle Nazioni.
Il deposito e l'accettazione di simboli chiaramente farlocchi creati ad hoc per confondere e truffare l'elettorato, non solo destabilizza lo Stato di diritto creando caos, getta discredito e risibilità in ambito europeo ed internazionale.

E poi ci lamentiamo perchè paghiamo interessi esorbitanti sui nostri titoli di Stato acquistati da Paesi stranieri?

meo patacca

STEFANOCARLO12 ha detto...

SPERIAMO CHE QUESTE ELEZIONI CHE SONO TROPPO IMPORTANTI SIANO SERIE,O CHE TUTTI QUESTI PARTITI LEGATE ALLE ATTIVVITA' DI B.SERVANO A FRAMMENTARE SEMPRE PIU' LA COSI' DETTA ARMATA BRANCALEONE DEL PDL

Anonimo ha detto...

@ briciola90, scusa il linguaggio, ma se avessero presentato la lista MOVIMENTO DEL CAZZO l'avrebbero accettata.

>n'EURO<

Anonimo ha detto...

Se presentano liste farlocche e' perché conoscono le capacità intellettuali di chi poi le vota;io non darei la mia preferenza al comico casapoundinoxxxl nemmeno sotto tortura,ma allo stato delle cose ho gia'a disposizione tutti i mezzi necessari per distinguere il simbolo originale dal falso
Sergetto

Anonimo ha detto...

La parola "movimento" è stata inserita in un secondo momento. Le stelline servono a richiamare le stelle di Grillo. Il contrassegno è stato creato e presentato su richiesta. Chiedere a Di Nunzio, o meglio, rivolgersi alla sua banca per verificare l'ultimo versamento.

Stefano ha detto...

Di Nunzio ci provò già l'anno scorso a Torino, con lo stesso "partito", che non venne accettato.
Ritentar non nuoce.

http://torino.repubblica.it/cronaca/2011/04/18/news/comune_escluse_otto_liste_fuori_anche_bunga_bunga-15073913/

Laura Pagura ha detto...

Sempre più sconvolta da come evolvono i fatti italiani...
Nel mio blog un sondaggio a cui vi invito a rispondere!
http://lapersonaggia.blogspot.it/2013/01/sondaggio-e-dintorni-chi-e-senza.html

Anonimo ha detto...

A uno che si presenta per il deposito di un simbolo siffatto non solo non gli dovrebbe essere permesso di mettersi in fila, ma dovrebbe essere riempito di calci in culo e rispedito a spaccar pietre e bonificare qualche palude.
Che Italia di disgraziati!